Studiare Diritto Facile

Categoria: Schema Diritto

appelloA grande richiesta proseguono gli schemi di procedura civile. Questa è la volta del secondo grado ovvero l’appello nel processo civile.

Come mio solito non ho nessuna intenzione né competenza per tenere una lezione ex catedra sull’ appello in procedura civile, ma sono certa che questo non è neppure ciò che stai cercando.

Ho pensato piuttosto di fare un maxi schema sull’appello (maxi perché è davvero corposo), utilizzando lo strumento del diagramma di flusso.

Come ho già spiegato altre volte, infatti, quando studi procedura civile o qualsiasi altra procedura devi tenere sempre ben a mente due prospettive di analisi della materia:

  1. appelloquella statica, di analisi di ogni singolo istituto (nel caso dell’appello studierai istituti quali: la nozione di impugnazione, l’acquiescenza, l’appello principale e quello incidentale, le ipotesi di estinzione del processo in appello, le sentenze appellabili, la disciplina dei nova in appello ecc.). Tutti questi istituti trattali con il metodo quindi: individuali, categorizza le informazioni che trovi analizzandoli e fatti un bello schema o una mappa utilizzando le 11 categorie. Se sei nuovo da queste parti ti invito a non perdere tempo e ad approfondire il metodo SDF cliccando qui.
  2. appello quella dinamica, volta a capire in concreto quali sono le fasi del processo e come sono legate tra loro. Per questo tipo di analisi ci vuole solo tanta pazienza e un foglio bello grande per farci stare un diagrammone di flusso del tipo di quello che ti propongo nel video che troverai qui di seguito. Molto spesso, infatti accade che il tuo manuale non dedica un paragrafo o uno schema per dirti come si svolge il processo, ma ti snocciola subito i singoli istituti di cui è composto. Per questo consiglio sempre, prima di analizzare i singoli istituti con le modalità spiegate nel precedente punto 1, cercati uno schema esemplificativo in internet, oppure prenditi un compendio o ipercompendio (tipo quelli della Simone vanno benissimo a tali scopi) e ricostruisciti da te l’iter processuale. Per quanto riguarda l’appello nel processo civile, sei fortunato, questo lavoraccio lo ho fatto io al posto tuo.

Ecco dunque cosa trovi in questo articolo: in primo luogo un schema (maxi) della dinamica dell’ appello e un video in cui lo analizzo passo passo in modo tale che tu possa capire (almeno in teoria) come vanno le cose.

Ovviamente per fare uno schema che potesse essere universalmente utile ho dovuto prendere il caso più classico, quello di un appello lineare senza analizzare ipotesi strane come ad esempio quelle in cui interviene il terzo, deve essere integrato il contraddittorio, l’appellante decede in corso di causa o il processo per qualsiasi ragione si estingue. Tutte queste circostanze le studierai come istituti statici nel tuo manuale e, credimi, una volta che avrai visto il video, li potrai inserire nello schema: o integrando proprio il diagramma di flusso che ho preparato o semplicemente “mentalmente” collocandoli nella fase del diagramma che a loro compete. Alcuni istituti si collocheranno in cima, altri in fondo, altri ancora potrebbero verificarsi in qualsiasi momento (come il caso della morte di una delle parti in corso di causa con tutte le conseguenze che tale fatto può comportare).

Tutto questo ti permetterà di avere un ordine in testa così appagante che sembrerà quasi bello studiare procedura civile!

Prima di lasciarti al video ti ricordo un’altra cosa importantissima: non saprai nulla del processo né tanto meno di diritto sostanziale se ti ostini a studiarlo solo nei libri, quindi come prima cosa, vai a dare un occhio a qualche formulario o, ancora meglio a qualche documento reale.

In internet si trova di tutto, ecco qualche esempio:

atto di citazione in appello

comparsa di costituzione e risposta in appello

istanza di sospensione sentenza di primo grado ex art. 351

sentenza di secondo grado

e qualsiasi altro documento o atto di cui tu senta parlare nel tuo manuale.

Bene, direi che sei pronto, per scaricare il Maxi schema del processo di appello clicca qui mentre per vedere il video clicca sull’immagine qui sotto, con un

AVVERTIMENTO IMPORTANTE:

poiché youtube comprime in automatico la qualità dei video per vedere adeguatamente lo schema ricordati, prima di guardare il video, di impostare la massima qualità: clicca sul simbolo della rotella che identifica le impostazioni e poi seleziona qualità impostando la qualità 1080 p (vedi immagine sotto).

appello

A questo punto è davvero tutto, clicca sull’immagine qui sotto per iniziare a vedere il video:

appello 2

Se hai l’impressione che il diritto penale parte speciale sia una materia difficile da affrontare, molto nozionistica dove spesso, reati molto simili si sovrappongono uno all’altro rischiando di confonderti le idee, leggi con attenzione questo articolo.

Ti darò dei consigli pratici per:

  1. creare dei validi schemi di diritto penale parte speciale, oltre a darti delle indicazioni ti allegherò uno schema che esemplifica il reato di omicidio;
  2. esporre il diritto penale parte speciale al meglio quando devi parlarne in occasione di un esame o di un concorso con l’aiuto del codice (annotato o meno).

diritto-penale-parte-specialeNon importa se dovrai affrontare una prova orale o una prova scritta; in qualsiasi caso il tuo obiettivo è quello di dimostrare di conoscere agevolmente gli elementi strutturali del reato. Per fare questo, paradossalmente, è molto più importante avere ben chiare le basi del diritto penale parte generale che non impararsi a memoria un manuale di diritto penale parte speciale. Questa regola vale soprattutto se nella prova che devi affrontare ti è  concesso l’uso del codice (anche non commentato), come accade nella seconda prova dell’esame di stato di avvocato. Se infatti, hai a disposizione un codice (annotato o meno) e delle buone basi di diritto penale parte generale, fare un buon tema di diritto penale parte speciale sarà piuttosto semplice.

A prescindere da come il tuo manuale tratti la materia c’è solo uno modo per schematizzare ed esporre il diritto penale parte speciale in modo ordinato e compiuto, ecco quali step seguire:

riforma-del-senatoLa riforma della costituzione che sarà oggetto di referendum il 4 Dicembre prossimo è anche e soprattutto una riforma del senato. Dopo quasi un secolo di bicameralismo perfetto infatti, la Repubblica potrebbe virare verso un bicameralismo attenuato o comunque parziale.

Senza entrare nel merito della bontà di questa possibile novità ho quindi voluto fare un video per spiegare brevemente in cosa consiste la riforma del senato: quale sarà, in sostanza, il nuovo volto della camera alta?

Difficile dirlo in assenza del regolamento che dovrebbe disciplinare il possibile nuovo organo; tuttavia merita di essere tracciata e conosciuta (soprattutto in vista del referendum del 4 Dicembre) almeno in linea generale, la fisionomia di questo ramo del parlamento e soprattutto il ruolo che rivestirà nel nuovo procedimento legislativo (ammesso e non concesso che la riforma vi sarà).

Prima di passare al video ecco qualche dato utile per giuristi e non:

a. cliccando qui potete trovare il testo comparativo ufficiale della vecchia costituzione con a lato la proposta di modifica;

b. cliccando su pag. 1 e su pag. 2, potrete invece scaricare gli schemi delle due pagine di lavagna che seguo nel video per la trattazione dell’argomento;

c. se non ve ne siete ancora preoccupati, infine, questo è il testo del quesito referendario a cui Domenica 4 Dicembre dovremo dire Si o No:

“Approvate voi il testo della legge costituzionale concernente ‘disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione’ approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?

Direi che è tutto: buona visione!

riforma-del-senato

campobasso-diritto-commercialeSto ricevendo in questi giorni innumerevoli richieste di aiuto da sedicenti studenti disperati in vista di imminenti esami di diritto commerciale. L’S.O.S. potrebbe essere riassunto proprio così “Aiuto: Campobasso diritto commerciale”!

Gli esami in questione, come puoi ben capire verterebbero sul noto manuale Campobasso diritto commerciale.

Mio malgrado, non posso definirmi certo un luminare di diritto commerciale… al contrario!

Anche io ho dato questo esame sul Campobasso diritto commerciale : l’esperienza è stata traumatica ed i risultati scarsi. Per fortuna è passato del tempo e ho capito giusto un paio di cose … Vista dunque l’insistenza di tanti studenti voglio avventurarmi nell’ardito tentativo di dare qualche input per lo studio, tramite uno dei miei soliti video.

A questo proposito, segnalo fin da subito che non sono ancora riuscita a mettere a punto una formula magica in grado di infilare  in testa agli studenti di giurisprudenza complesse nozioni in materia di Società, proprietà intellettuale, azienda, bilancio, singoli contratti ecc. Di nuovo, la dura realtà è che chi deve studiare “ventre a terra” sei tu.

campobasso-diritto-commercialeSe questa è la cattiva notizia, però, la buona notizia è che qualche dritta per facilitarti la vita la ho. Sostanzialmente si tratta di:

  1. capire fin da subito, quali sono le distinzioni fondamentali in questa materia;
  2. sapere in modo inequivocabile che il diritto commerciale nasce come una costola del nostro codice civile, questo corpus normativo dovrà quindi essere il punto di partenza. Se vuoi saperne di più apri il codice civile e dai un occhio al libro V oppure scarica questo breve riassunto qui;
  3. renderti conto che il Campobasso è un manuale tanto ben fatto quanto complesso, pregno di concetti incomprensibili… per questa ragione non puoi permetterti di non capire neanche una singola parola. Devi andare a fondo di ogni frase, per quanto sia ostica o lontana dalla tua realtà;
  4. avere ben chiaro che la disciplina delle Società tanto di persone quanto di capitali è un articolato insieme di rimandi; cosicché finisci per non sapere un gran ché di S.a.s. se prima non hai ben chiaro come funziona la Società semplice e la S.n.c. Ancora, non puoi dire di avere le idee chiare in materia di cooperative se non hai capito per filo e per segno come funzionano la S.p.a. e la S.r.l. Non sottovalutare quindi i richiami tra le varie discipline ed impara a dominarli. Per aiutarti in questa operazione ho preparato una tavola sinottica che, se domani dovessi affrontare io un qualsiasi esame di diritto commerciale, mi assicurerei di sapere come l’Ave Maria (o un versetto coranico per chi non è cattolico);
  5. utilizzare oggi, ora e sempre un metodo a prova di stupido per sminuzzare questa materia complessa in tanti piccoli concetti che anche un paracarro potrebbe assimilare senza difficoltà. Se non fai questo il diritto commerciale resterà per te una scienza inevitabilmente oscura.

Il metodo è sempre il solito, ovvero quello di Studiare Diritto Facile.

Di nuovo però c’è che, per tentare di chiarire ancora una volta cosa intendo per applicare il metodo ho realizzato:

  1. un esempio pratico di categorizzazione della materia tramite l’uso delle categorie giuridiche;

  2. un esempio di schema su tale categorizzazione.

Bando alle ciance, è ora di mettersi al lavoro. Ecco il video:
campobasso-diritto-commerciale

processo-del-lavoroCome richiesto ho preparato uno schema sul processo del lavoro.

Argomento per molti fastidioso che, solitamente quando si studia diritto processuale civile, tutti si chiedono: “ma tu il rito del lavoro lo studi“?

Qualcuno sicuramente ti dirà: “ma figurati se te lo chiedono!” Io non so dirti se te lo chiedono o no, però so dirti che il rito del lavoro è abbastanza snello e si studia in una manciata di ore. Non fare quindi il lavativo e leggiti quelle 15 facciate (o quello che è)!

Se proprio sei preso male e non hai neanche il tempo per studiare le 15 facciate, ecco per te uno schema e un video di quindici minuti che ti spiega in cosa consiste questo rito speciale.

Fai attenzione! Ricordati che la nostra cara ministra Elsa Maria Fornero ha introdotto anche un rito speciale previsto per l’impugnazione del licenziamento in regime di potenziale tutela reale. Di questo, nel video non ne parlo ma, trattandosi di una normativa nuova, ti raccomando di sapere almeno di che si tratta (magari ne parlerò in un prossimo video)!

Buona visione!

processo-del-lavoro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

processo-amministrativoA grande richiesta ho preparato il video sul processo amministrativo…

Purtroppo però ho avuto un pessimo tempismo. Il video, infatti, lo ho girato il 29 Giugno quando ancora si credeva che a partire dal 1 Luglio 2016 sarebbe entrato in operatività il processo amministrativo telematico.

Ed in effetti questo lo dico nel video. Peccato però che la notizia fresca di stamattina (30 Giugno 2016) è che

con il D.L. 117/2016 il nostro Governo ha ben pensato di prorogare l’inizio del PAT al 1 Gennaio 2017

processo-amministrativo-schemaCiò in quanto né la Giurisdizione Amministrativa né l’attuale codice del processo amministrativo sono attualmente pronti. Alla prima mancherebbero i mezzi, al secondo mancherebbero le “norme di raccordo”.

Ad ogni modo, finché non rifarò il video aggiornandolo a questa novità accontentatevi di questo.

Come al solito potete scaricare lo schema che ho fatto alla lavagna cliccando qui. Vi faccio notare che nello schema ho fatto una piccola correzione nei termini per il deposito delle memorie, documenti e repliche che, mi scuso, non dico in maniera esatta durante il video.

Portate pazienza e siate clementi, come spesso vi ricordo non sono un avvocato tuttologo. Al contrario mi occupo di un settore iper specializzato che è quello della redazione di modelli di organizzazione e gestione ai sensi del D.Lgs. 231/2001 (oltre a diritto di impresa e gestione del rischio legale). Per questo motivo, io per prima, per fare questi video, devo “studiare” e a volte mi sfugge qualcosa.

Sono quindi sempre ben accette le vostre precisazioni.

Inoltre tenete presente che, sebbene all’università vi facciano studiare termini, scadenze, decadenze ecc. con certosina precisione se e quando farete gli avvocati non vi dovrete mai arrischiare di affidarvi solo ed esclusivamente alla vostra memoria!

Non fosse altro perché poi dalla sera alla mattina il legislatore emette un nuovo provvedimento che scombussola tutto quello che avete sempre saputo o sempre ritenuto essere corretto.

Intanto buono studio e buona visione:

processo-amministrativo-video

 

 


compendio diritto del lavoroA richiesta di una studentessa che sta preparando l’esame di diritto del lavoro sul manuale “Diritto del lavoro” di Ghera-Garilli-Garofalo, ho preparato uno dei miei schemi panoramici esplicati con un breve video.

Come puoi usare questo schema?

Se siete alla ricerca di un “compendio di diritto del lavoro” questo è un super compendio: una panoramica di tutta la materia in un foglio di lavagna!

Come sempre questo mio sforzo di sintesi è solo una delle tappe dello studio (preferibilmente la prima, oppure l’ultima qualora lo usiate in fase di ripasso). Quel che è certo che questa materia estremamente complessa ed in continua evoluzione potete capirla solo studiando con metodo. Un metodo che sia davvero efficace e via aiuti a capire quali concetti sono davvero importanti e come vanno organizzati e relazionati tra loro.

compendio di diritto del lavoroNon sei certo che il tuo metodo di studio abbia queste caratteristiche? Allora non perderti questo.

Se invece credi di avere le carte giuste per una preparazione ottimale allora mettiti alla prova guardando questo video – compendio di diritto del lavoro e accertati di aver inserito tutti i pezzi del puzzle nel posto giusto.

Quella che vedi qui a fianco è la foto della mia lavagna in cui ho riassunto tutti gli aspetti essenziali della materia; la puoi scaricare in dimensioni sufficienti per poter leggere cliccando qui. Ti consiglio di tenerla sotto occhio mentre segui la relativa spiegazione video che puoi trovare cliccando qui!

PS. Per sapere tutto ma proprio tutto sul metodo studiare diritto facile non perderti il mio e-book Studiare diritto è impossibile se non sai come farlo!

 

 

compendio di diritto amministrativoSei alla ricerca di un compendio di diritto amministrativo? Devi preparare questo esame e non sai come fare? Il tuo libro è davvero troppo voluminoso e il tuo professore non vuole che tu salti nulla?

Se questi sono i drammi che ti affliggono…

Sei nel posto giusto!

Ecco un breve contributo per te per capire come affrontare questa materia con il metodo Studiare Diritto Facile.

Su richiesta di una studentessa che sta preparando diritto amministrativo sul libro “Compendio di diritto amministrativo” di Elio Casetta e che desidera sapere come applicare il metodo Studiare Diritto Facile, per avere uno studio completo e dettagliato, ho preparato un video.

In questo video mi vedrai all’opera con il metodo studiare diritto facile mentre categorizzo e schematizzo alcune pagine del libro in questione. Le pagine di cui mi occupo sono quelle che vanno da  50 a 56 del compendio di diritto amministrativo e che riguardano la definizione di ente pubblico e le conseguenze di tale qualificazione (per scaricarle clicca qui).

Il risultato?

Ovviamente gli inconfondibili schemi realizzati con il metodo Studiare Diritto Facile che puoi scaricare cliccando qui!

Ti preciso che tutti i contenuti di cui parlo nei video, i simboli che utilizzo, le categorie concettuali a cui faccio riferimento e, più in generale l’intero Metodo Studiare Diritto Facile è spiegato nel mio e-book “Studiare diritto è impossibile se non sai come farlo” che puoi scaricare qui.

Non solo, dal momento che molti studenti me lo hanno richiesto ho deciso di non limitarmi a continuare a produrre contenuti “virtuali”!

Ho così organizzato per il 24 Settembre 2016 il primo Workshop in aula Studiare Diritto Facile a cui potrai partecipare in aula (a Padova) oppure in FAD.

Iscrivendoti entro il 31 Luglio potrai godere di un prezzo particolarmente vantaggioso e ricevere in omaggio il mio e-book e uno a scelta tra i manuali Diritto civile visivo e Diritto penale visivo.

Per conoscere maggiori dettagli visita questa pagina!

E ora: buona visione!

compendio diritto amministrativo

 

Banner per sito

 

 

compendio-diritto-tributarioNonostante la mia ritrosia per la materia, su richiesta di una studentessa ho fatto un video – compendio di diritto tributario.

Come mio solito ho fatto un mega schema per cercare di mettere tutto in ordine come piace a me! Purtroppo temo che dal video non si riesca a vedere bene quanto scritto sulla lavagna pertanto vi metto qui i due fogli che ho scritto, così li potete scaricare e leggere chiaramente quello che spiego (foglio 1; foglio 2).

Lo ribadisco, onde evitare qualsiasi fraintendimento: io non sono un avvocato tributarista, di questa materia non so nulla di più di quello che ho studiato durante la mia permanenza all’università. Abbiate pietà di eventuali castronerie che posso dire o di qualche mia inesattezza terminologica. Non ho nessuna pretesa di insegnare il diritto, quello che voglio passare è un metodo per studiare il diritto.

Il diritto tributario è una materia complessa che contiene al suo interno norme sostanziali ma anche norme procedimentali, quindi quando lo studiate è fondamentale che teniate ben presente le precisazioni che ho fatto in questo articolo qui, sugli aspetti dinamici e statici delle procedure (ivi compresa la procedura tributaria, dove per procedura intendo sia la fase di accertamento che il processo tributario vero e proprio).

Non aggiungo altro e vi lascio a questo video – compendio di diritto tributario nella speranza che possa esservi utile a fare un po’ di ordine.

Ah, dimenticavo, come al solito questo video non sostituisce in alcun modo il metodo Studiare DirittoFacile di cui accenno qui e spiego poi diffusamente nel mio e-book studiare diritto è impossibile se non sai come farlo… invito tutti gli studenti che mi contattano per avere consigli su come approcciare le materie giuridiche a partire da questo breve e-book.

Credetemi darà una svolta al modo in cui avete sempre studiato!

Buona visione…

compendio-di-diritto-tributario

 

esami-universitariSe tra gli esami universitari che dovrai dare a breve c’è anche il processo di esecuzione civile (da solo o assieme al processo civile), sarai felice di sapere che ho finalmente fatto uno dei miei “BREVI” video per cercare di spiegare, sempre in modo buzzurro e da uomo (anzi donna) della strada, come funziona ‘sta cosa.

Come già ho fatto in precedenza, ho intitolato il video:

esami-universitariL’esecuzione civile spiegata a mia nonna”

purtroppo però durante la fase di montaggio mi sono resa conto, riguardandolo, che se lo mostrassi a mia nonna non capirebbe una mazza.

Vuoi perché mi ostino a parlare troppo in fretta e lei, come ogni bravo anziano ha bisogno di VOCE-ALTA-E-PAROLE-BEN-SCANDITE, vuoi perché le esecuzioni sono davvero complesse…

Se uno volesse capire davvero come funzionano le esecuzioni dovrebbe farsi qualche settimana di tirocinio all’ufficio esecuzioni, poi qualche altra all’Istituto Vendite Giudiziarie e, infine, per non farsi mancare nulla un po’ di affiancamento a un giudice delle esecuzioni e a un avvocato specializzato in questa materia.

Siccome questo non è possibile intanto accontentati del mio video.

mautic is open source marketing automation