Studiare Diritto Facile

Attualmente in Lettura

Studiare procedura civile: ecco lo sforzo che ripaga…

La procedura civile è forse una delle materie più fastidiose da studiare. Questo perché, soprattutto se la affronti per la prima volta, ti trovi a dover imparare come un pappagallo una serie di procedimenti del cui funzionamento pratico non hai idea.

Insomma non è come studiare diritto civile dove, tutto sommato, uno ha almeno una vaga idea di come sia fatta una compravendita, una separazione consensuale o un contratto di affitto. La procedura civile non è affatto così.

Chi lo ha mai visto un processo? Che cos’è un ufficiale giudiziario? Come si iscrive a ruolo una causa? Come si pignora un bene?

Non ne hai la più pallida idea.

Mi ricordo benissimo le lezioni di procedura civile al quarto anno di università, il professore spiegava e io non capivo assolutamente niente; poi ho iniziato a leggere il manuale e ho cominciato a farmi un’idea tutta mia di cosa fosse un processo. Mi leggevo questi super pipponi sul contraddittorio, le teorie di Chiovenda, Calamandrei, Carnelluti… il principio di oralità, la formazione progressiva della prova sulla base delle allegazioni delle parti… Il risultato? Mi sono fatta un’idea del processo civile totalmente distorta. Me lo immaginavo molto americano qualcosa tipo questo:

procedura civile

Poi ho iniziato la pratica, ho visto le prime udienze… insomma come dice la parola stessa ho visto come erano le cose nella pratica. Nessuno dei miei film universitari sul processo civile era azzeccato; mi ero presa delle cantonate pazzesche. A quel punto mi sono detta: ma perché invece di farmi solo studiare centinaia di pagine a memoria non mi hanno fatto vedere come era fatto un tribunale, non mi hanno indicato dove poter vedere un’udienza, non mi hanno mostrato qualche atto processuale? Non sarebbe stato tutto molto più semplice?!

Perché uno prima deve sciropparsi volumi di teoria e poi, solo dopo l’università, forse può vedere come stanno le cose in pratica?

A mio parere sarebbe molto più semplice se uno potesse vedere PRATICA E TEORIA CONTEMPORANEAMENTE.

Purtroppo questa non è la filosofia universitaria, ma è la filosofia di Studiare Diritto Facile®. Ispirata da questi ricordi del passato e dal fatto che qualche giorno fa ho fatto un ricorso per decreto ingiuntivo  (cosa più unica che rara visto che in studio faccio pochissimo giudiziale), ho pensato di preparare un video super pratico dove spiego come funziona il procedimento di ingiunzione.

Il video è anche l’occasione per dare una breve dimostrazione di come applicare il metodo Studiare Diritto Facile®. Come in altre occasioni tengo a precisare che questa non è certo la strada più facile o quella più in discesa, al contrario, è la più in salita… Ma solo la strada in salita ti farà arrivare in alto.

Trovi all’inizio del video una breve spiegazione teorica e poi tutti gli aspetti pratici: come si presenta il ricorso, come si deve preparare il fascicolo per iscrivere a ruolo il decreto, dove si va a depositare l’atto. Anche se non stai studiando procedura civile ti consiglio caldamente di guardarlo perché ti renderai conto di quanta differenza c’è tra quello che studi/studierai in teoria e quello che invece devi saper fare nella pratica. Non fare l’errore che fanno in tantissimi: non aspettare di terminare gli studi per iniziare a capire come funzionano le cose nella pratica.

Lo sforzo che fai oggi sviluppa la forza di cui avrai bisogno domani.

decreto ingiuntivo

PS.

Banner per sito

PPS. per scaricare il ricorso per Decreto ingiuntivo di cui parlo nel video, clicca qui.

Commenti

commenti

Related Posts

Lascia un commento

Oppure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

mautic is open source marketing automation