Studiare Diritto Facile

Attualmente in Lettura

Quali sono i migliori metodi per studiare?

Quando un metodo di studio è davvero efficace? Sicuramente quando è in grado di permetterti di ottenere il tuo risultato! Non solo, un metodo di studio è migliore di un altro quando ti permette di ottenere il tuo risultato con uno sforzo più ridotto.

Se ti stai chiedendo quali sono i metodi per studiare diritto con facilità e quindi con sforzi ridotti, troverai molti spunti interessanti in questo articolo.

La prima cosa però da fare è un po di chiarezza tra: metodi di studio e tecniche di studio (più spesso note come tecniche di memorizzazione).

Metodi per studiare, ce ne sono davvero tanti?!

Nella mia carriera di studente credo di aver provato più o meno di tutto: leggere il libro e ripeterlo ad alta voce, riassumere il libro e ripeterlo a mente, fare delle mappe mentali, glossare il libro a margine con indicazione dei concetti più interessanti, farmi interrogare da qualche amico, ripetere in solitudine o in compagnia. Ma siamo certi che questi siano “metodi per studiare”?

La risposta è no! Queste sono tecniche di studio e di memorizzazione che non hanno nulla a che vedere con i metodi di studio.
Là fuori ci sono tantissimi formatori, alcuni davvero in gamba, altri un po’ meno, che propongono straordinarie tecniche per leggere alla velocità di un treno, gestire il tuo tempo in maniera ottimale, imparare a memoria il codice civile in una notte, ripassare diritto penale mentre guardi la trilogia del Signore degli Anelli, lavori all’uncinetto e ti dai lo smalto alle unghie dei piedi.

Queste tecniche però non sono un metodo di studio del diritto né di nessun’altra materia! Queste tecniche saranno strumenti utili che ti potranno facilitare la vita sensibilmente, a prescindere dal fatto che tu studi diritto, punto croce o greco antico. Si tratta di strumenti trasversali, validi in ogni campo, ma non certo di metodi di studio.

Cerco di spiegarmi meglio.

Puoi essere il più veloce memorizzatore del mondo e fare delle mappe concettuali bellissime ma se non sei in grado di individuare quali concetti sono importanti, in che rapporto sono gli uni con gli altri e, soprattutto, se non sai dare un taglio pratico a questi concetti… sei destinato a rimanere mediocre.
Quando mi riferisco all’avere un metodo, io mi riferisco innanzitutto all’avere un metodo per lo STUDIO DEL DIRITTO.

A studiare diritto non ti può insegnare uno psicologo, un anatomopatologo o un life coach. Un metodo per studiare diritto efficacemente te lo può indicare solo qualcuno che conosce bene questa materia.

Solo dopo esserti assicurato di avere un buon metodo di studio del diritto potrai imparare tutte le tecniche del caso di lettura veloce, di costruzione delle mappe mentali e compagnia bella!

Il miglior metodo per studiare diritto

Quello che ti serve nello studio del diritto è un metodo per sapere esattamente come è composto un manuale di diritto, sapere come destrutturarlo e metterlo in una forma tale per cui:
1. in primo luogo diventi elementare da capire per il tuo cervello;
2. in secondo luogo, tu sia in grado di esporlo con una chiarezza tale da poter convincere della tua preparazione anche il più “cancaro” degli esaminatori.
Con una metafora sono certa che sarò in grado di chiarirti le idee: avere un metodo per studiare diritto è come saper fare un dolce. Se il dolce lo sai fare, una volta comprati gli ingredienti al supermercato, basta che ti metti in cucina, lo prepari… e sei sicuro che dopo qualche ora te lo mangerai. Tutte le straordinarie tecniche di cui ti parlavo prima possono invece essere equiparate:
a. a degli ingredienti di gran qualità: certamente ti permetteranno di preparare non solo un dolce, ma un dolce sopraffino;
b. a dei buoni utensili da cucina: ti consentiranno di lavorare agevolmente i tuoi ingredienti;
c. ad una impastatrice elettrica: probabilmente ti farà risparmiare molto tempo nella preparazione.
Insomma sono strumenti che ti facilitano la vita, ma da soli non saranno sufficienti per garantirti dei risultati eccellenti dal primo all’ultimo esame.

Se vuoi sapere da un professionista del settore, da una persona che il diritto lo ha studiato e insegnato per tanti anni, quale è il miglior metodo di studio del diritto ti consiglio di leggere il mio libro “Studiare è impossibile se non sai come farlo“. Tengo a precisare che non è un libro che va bene per chiunque. Se studi medicina, filosofia o architettura… non fa per te!

Studiare è impossibile se non sai come farlo” è il primo e unico libro contenente il metodo pensato e dedicato esclusivamente a coloro che studiano diritto. E’ un libro che, oltre ad insegnarti un metodo di studio infallibile, ti darà anche un sacco di consigli pratici che solo chi ha studiato diritto tanti anni con successo può darti.

Consigli che un insegnante di musica, un formatore, un laureato in scienze della comunicazione o della formazione non potrà darti perché non ha la più pallida idea di cosa voglia dire preparare per la stessa sessione procedura civile, diritto penale, storia del diritto moderno ed esecuzione penale.

Tecniche per studiare diritto

Se a questo punto sei curioso di approfondire le tecniche per velocizzare le tue performance di apprendimento ti consiglio di visitare la sezione delle risorse consigliate, cliccando qui, dove indico qualche lettura interessante in materia.

Commenti

commenti

Related Posts

Lascia un commento

Oppure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

mautic is open source marketing automation